Miglior Tariffa Garantita rispetto ai portali

Seguici

Chi siamo

Come dice il detto “tutte le strade portano a Roma” ma in questo caso il nostro viaggio ci conduce attraverso la Toscana, terra degli Etruschi, più precisamente a Lucignano, fra Siena e Arezzo.

Qui si incontrano i Monti del Chianti, le Crete Senesi e la Valdichiana attraversata dalle brezze del Lago Trasimeno.
In questa cornice di natura selvaggia, l’Argena si fa strada, plasmata dal lavoro dell’uomo nel corso dei secoli. 

Vista dall’alto delle colline circostanti, appare come un’oasi immersa nei boschi.

Qui, il mitico fondatore etrusco, ARGEN, trovò un piccolo lembo di terra fertile dove coltivare piante importate dall’Oriente come vite, olivo, frumento, orzo e leguminose, per assicurarsi il sostentamento.

Le dimore etrusche con muri in pietra viva, loggiati baciati dal sole e tetti di tegole a protezione del clima, anticiparono lo stile delle masserie toscane moderne. Nel passato, queste dimore ospitavano il bestiame e le famiglie dei mezzadri che lavoravano la terra per i signori locali.
Nel Medioevo, l’Argena era un insediamento agricolo, con una chiesetta chiamata San Pietro d’Argena. Siena e la Toscana, in generale, prosperavano, sostenendo anche finanziariamente il Regno di Francia e partecipando alla Guerra dei Cento Anni. Ma i secoli portarono guerre e calamità. L’agricoltura aristocratica toscana divenne marginale e i mezzadri furono costretti ad abbandonare la terra intorno agli anni ’60 del secolo scorso.

Nonostante edifici in rovina e campi invasi dai rovi, André e Madeleine Berg, attratti dall’Argena, iniziarono un lungo processo di restauro che ha portato questa proprietà rustica a splendere di nuovo.

Una storia d’Amore

Appassionati di viaggi e natura, André e Madeleine alla fine degli 70 si innamorarono della Toscana; ma fu solo nel 1977, durante uno dei loro viaggi, che scoprirono il Podere Argena. 

La struttura versava in uno stato di totale abbandono, e fu così che decisero di mettere in piedi il progetto di ristrutturare la natura e l’architettura del podere, nel rispetto dell’antica tradizione toscana, e con l’idea di farlo rivivere per poter accogliere familiari e amici provenienti da tutto il mondo. 

I lavori di ristrutturazione iniziarono nei primi anni 80, e da quel momento il podere è stato oggetto di una costante evoluzione.  

1979
1980
1990
2023

Arte e Cultura

L’Argena negli anni è stato teatro di numerosi eventi e feste: per 30 anni André e Madeleine hanno organizzato concerti di musica classica con musicisti di grande valore anche di livello internazionale, e ospitato personaggi provenienti da diversi continenti oltre ai tanti amici locali. Tutto questo, in un contesto di multiculturalismo e condivisione. 

Inoltre avevano un grande rispetto per la cultura toscana: una delle numerose attività che li appassionava era la produzione di olio di oliva. Ogni anno, con l’aiuto dei figli e amici, si svolgeva la raccolta delle olive e la produzione di extravergine di alta qualità. 

Una tradizione che si perpetua ancora oggi, e di cui gli ospiti dell’Argena possono beneficiare acquistando direttamente in loco l’olio prodotto dagli ulivi dell’Argena.

L’Argena Oggi

André e Madeleine hanno lasciato in eredità il podere ai propri figli che non smettono mai di costruire, piantumare, riparare e abbellire la struttura per renderla sempre più accogliente ed affascinante. 

La gestione dell’Agriturismo viene svolta da Vincent, uno degli 8 fratelli Berg, che accoglie personalmente gli ospiti al loro arrivo e rimane a disposizione per tutta la durata del soggiorno.